Validità anno scolastico ai fini della valutazione

Validità dell’anno scolastico per la valutazione degli alunni  nella scuola secondaria di primo grado

 

In base all’art.11 comma 1 del D.Lgs. 54/2009: “Ai fini della validità dell'anno, per la valutazione degli allievi è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell'orario annuale personalizzato […]. Per casi eccezionali, le istituzioni scolastiche possono autonomamente stabilire motivate deroghe al suddetto limite.”

Tale disposizione normativa è confermata dall’art.2 comma 10 del D.P.R. 122/2009: “Nella scuola secondaria di primo grado, ferma restando la frequenza richiesta dall'articolo 11, comma 1, del decreto legislativo n. 59 del 2004, e successive modificazioni, ai fini della validità dell'anno scolastico e per la valutazione degli alunni, le motivate deroghe in casi eccezionali, previsti dal medesimo comma 1, sono deliberate dal collegio dei docenti a condizione che le assenze complessive non pregiudichino la possibilità di procedere alla valutazione stessa. L'impossibilita' di accedere alla valutazione comporta la non ammissione alla classe successiva o all'esame finale del ciclo. Tali circostanze sono oggetto di preliminare accertamento da parte del consiglio di classe e debitamente verbalizzate.”

Pertanto, essendo l’orario annuale personalizzato di 990 ore, le ore di assenza, incluse le entrate e le uscite fuori orario, degli alunni NON devono superare le 247 ore, pena la non ammissione alla classe successiva o all’esame finale del ciclo. Per gli alunni che non avvalendosi dell’IRC, usufruiscono dell’entrata posticipata o dell’uscita anticipata, verranno detratte 33 ore dal monte ore complessivo; di conseguenza il monte ore massimo di assenze è per tali alunni di 239 ore. Per gli alunni DVA, DSA e BES potrà essere stilato un monte ore personalizzato.

Non sono computate come ore di assenza:

  • partecipazione ad attività organizzata dalla scuola
  • partecipazione ad esami e certificazioni esterne
  • assenze dovute a chiusura della scuola per cause di forza maggiore

 

Le deroghe a tale monte ore massimo di assenze deliberate nell’a.s. 2017/18 dal Collegio dei Docenti dell’Istituto sono le seguenti:

Deroghe previste come da normativa (C.M. n.20/2011), che cita a mero titolo indicativo le assenze dovute a:

  • gravi motivi di salute adeguatamente documentati;
  • terapie e/o cure programmate;
  • donazioni di sangue;
  • partecipazione ad attività sportive e  agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal C.O.N.I.;
  • adesione a confessioni religiose per le quali esistono specifiche intese che considerano il sabato come giorno di riposo

Inoltre è possibile derogare ai limiti sopra riportati nei seguenti casi:

  • motivi personali e/o di famiglia eccezionali e documentati
  • partecipazione ad attività artistiche organizzate da Enti riconosciuti a livello nazionale

Tali deroghe sono concesse a condizione che le assenze non pregiudichino, a giudizio del Consiglio di Classe, la possibilità di procedere alla valutazione dell’alunno.

Allegati:
Scarica questo file (Validità anno scolastico.pdf)Validità anno scolastico[comunicazione]248 Kb

Dal 2 giugno 2015 entra in vigore la COOKIE LAW. Il Garante per la Protezione dei dati Personali ha pubblicato il provvedimento n. 229 inerente la “individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”. Il sito dell'Istituto Comprensivo Anzio V utilizza solo cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni selezionare il pulsante Leggi l'informativa.